Come aggiungere cardio a powerlifting

Uno dei miti classici che si sente quando si tratta di mescolare la formazione del peso e il cardio è che i due semplicemente non si mescolano. Sia per scelta che per risultato, potrai solo realizzare i risultati di uno di essi, anche se eseguite entrambi. Mentre è vero che i motori non dovrebbero impegnarsi in corse di resistenza alla maratona, ciò non preclude che il sollevatore dedicato si impegni a fare cardio. Infatti, molti cicli di sollevamento di 12 settimane includono cardio come componente di formazione necessaria. La chiave è quella di utilizzare una forma complementare di cardio e mescolarla nel tuo piano di sollevamento.

Principi di Powerlifting

Le basi del powerlifting sono semplici: eseguire un nucleo di esercizi di composti pesanti e pesanti attraverso gruppi di bassa intensità e alta intensità che utilizzano il principio del sovraccarico progressivo per sviluppare una maggiore forza. I tre esercizi classici di sollevamento sono lo squat, il deadlift e la panca da banco, ma per un regime di allenamento non competitivo, è possibile utilizzare altri sollevatori composti come la potenza pulita, l’elevata tiratura e lo strappo. A differenza della costruzione tradizionale del corpo, lo scopo del powerlifting non è quello di costruire direttamente massa muscolare per migliorare il tuo fisico – l’obiettivo primario è diventare più forte.

Cardio compatibile

Mentre molti tipi di esercizio cardiovascolare non sono abbastanza compatibili con una routine di powerlifting, ci sono alcuni tipi che sono. Evita qualsiasi tipo di cardio basso e lento. Questo include la rapida passeggiata, il jogging leggero, la distanza in esecuzione, il ciclismo a distanza o il nuoto di resistenza. I tipi di esercizi cardio più adatti al powerlifting sono quelli che utilizzano esplosioni di energia durante un breve periodo di tempo. Il sprint, specialmente utilizzando un sistema di intervalli, è un allenamento cardio efficace che si adatta direttamente al powerlifting, perché condiziona il corpo per brevi esplosioni di attività e migliora la risposta muscolare rapida.

Quando eseguire

Pianifica la tua formazione cardio durante i giorni di riposo. Ad esempio, un programma tipico di potenziamento potrà ospitare la stanza di peso tre o quattro giorni ogni settimana. Per un programma di sollevamento di quattro giorni, alzate i giorni 1 e 2, riposati il ​​giorno 3, sollevate nei giorni 4 e 5, poi riposatevi nei giorni 6 e 7. Esegui la tua formazione di sprint all’intervallo nei giorni 3 e 6 e Assicuratevi di riposare completamente il giorno 7 per prepararsi alla formazione di una settimana successiva. Per un programma di sollevamento di tre giorni, si solleva nei giorni 1, 3 e 5, mentre si riposa sui giorni 2, 4, 6 e 7. In questa routine, pianificare il tuo sprint per i giorni 2 e 4.

Evitare l’allenamento

Powerlifting da solo è un programma di esercizio estremamente tassativo e richiede sufficiente tempo di riposo e di ripristino in modo da poter aumentare la forza. L’aggiunta di cardio a quel programma dovrebbe essere fatta con attenzione, con un occhio per evitare di lavorare troppo. Con un programma completo di sollevamento, limite il tempo di sprint cardio a due giorni alla settimana. Ciò ridurrà la frequenza di molte delle lesioni fastidiose che possono ostacolare le tue prestazioni e ridurrà anche la quantità di affaticamento che si sopporta per il tuo programma settimanale.