Fonti alimentari di grassi e lipidi

I lipidi sono sostanze grasse che includono acidi grassi (grassi), olii, cere e steroidi, come il colesterolo. Questi composti sono dentro e tra le membrane cellulari e contribuiscono a proteggere i nervi. Diverse forme di acidi grassi comprendono grassi insaturi, grassi saturi e acidi grassi trans. Sia le piante che le fonti di origine animale contengono diversi tipi di lipidi che possono fornire effetti benefici e dannosi per la salute, a seconda del tipo di lipidi e dei livelli all’interno del corpo.

Alimenti ad alto contenuto di grassi insaturi

I grassi insaturi possono essere suddivisi in due categorie: grassi polinsaturi e monoinsaturi. Secondo l’American Heart Association, tutti i grassi insaturi hanno benefici per la salute e possono contribuire a ridurre il colesterolo cattivo. I grassi polinsaturi possono essere ulteriormente suddivisi in grassi omega-6 e omega-3. Fonti di grassi omogeneo-grassi omega-3 includono olio di soia, olio di canola, semi di lino, noci e pesci grassi, come salmone, trota e aringhe. Le fonti di grassi polinsaturi omega-6 includono olio di soia, olio di mais e olio di cartamo. I grassi monoinsaturi possono essere trovati in noci, oli vegetali, avocado, olio d’oliva, olio di canola e olio di semi di girasole.

Cibi ricchi di grassi saturi

Il grasso saturo è la causa principale di un elevato colesterolo nel sangue, secondo l’American Heart Association. Pertanto, l’organizzazione raccomanda di limitare l’assunzione satura totale a meno del 7 per cento delle vostre calorie giornaliere. Questi grassi si trovano principalmente in alimenti animali come carni bovine, maiale, agnello, burro, latte e formaggi. Alcune fonti vegetali, come il cocco, l’olio di cocco, il burro di cacao e l’olio di palma, contengono anche grassi saturi. La scuola di salute pubblica di Harvard ha classificato le principali fonti di grassi saturi nella dieta americana. Dal più alto al più basso, tra cui formaggio, pizza, dessert a base di grano, dessert da latte, pollo, salsicce, franchi, pancetta, costolette, hamburger, piatti messicani e piatti di manzo.

Alimenti con Trans Fat

I grassi trans possono verificarsi naturalmente in piccole quantità nei prodotti a base di carne, anche se i grassi trans artificiali vengono spesso utilizzati negli alimenti trasformati e nei prodotti da forno. “Linee guida dietetiche per gli americani, 2010” raccomanda di mangiare il meno grasso possibile. Secondo i centri per la prevenzione e la prevenzione delle malattie, i grassi trans aumentano il colesterolo cattivo mentre diminuiscono il buon colesterolo e sono responsabili di ben 20.000 attacchi di cuore all’anno negli Stati Uniti. I grassi trans naturali possono verificarsi in manzo, carne di maiale, agnello, burro e latte. Grassi trans artificiali possono verificarsi in una varietà di cibi, tra cui la margarina, i biscotti, le pizze congelate, le ciambelle e altri fast food fritti, come patatine fritte.

Cibi contenenti steroli

Gli steroli, una suddivisione degli steroidi, sono una classe di lipidi che includono composti vegetali e colesterolo, che si trova solo nelle fonti di cibo animale. Gli steroli sono importanti nella formazione di membrane cellulari. Gli steroli vegetali possono essere in grado di contribuire a ridurre il rischio di malattie cardiache riducendo il colesterolo cattivo, nota la Cleveland Clinic. Mentre il colesterolo è necessario, consumando alti livelli può aumentare il rischio di malattie cardiache. Gli alimenti con i più alti livelli di colesterolo dietetico includono il fegato di pollo, il fegato di manzo, il calamaro, le uova, gamberi, vitelli, agnello, carne di manzo, pollo, carne di maiale e aragosta. Gli steroli vegetali possono essere trovati in piccole quantità in verdure, frutta, noci, semi, legumi, cereali e oli vegetali.