Come cucinare la salsiccia italiana e assicurarsi che sia fatto

La salsiccia italiana è una base versatile e gustosa per qualsiasi pasto. La salsiccia tradizionale italiana contiene carne di maiale e talvolta vitello, ma se siete alla ricerca di un’alternativa a basso contenuto di grassi, è disponibile anche la salsiccia italiana di tacchino. La cottura della salsiccia italiana non è difficile. Panificarla e poi salarle in salsa, assicura che la salsiccia cuoce senza bruciare l’involucro o essiccare il riempimento a terra. Utilizzare un termometro a lettura istantanea per assicurarsi che la salsiccia sia fatta in sicurezza.

Scaldare una grande padella sul fuoco medio per 45 secondi a un minuto.

Coprire il fondo della padella con olio d’oliva e lasciarlo caldo finché non si può odorare l’olio.

Aggiungete le vostre salsicce italiane. Stai indietro perché a volte sputano e splatter quando toccano l’olio caldo.

Cuocere le salsiccie per tre o cinque minuti, trasformandole con le pinze piuttosto che una forchetta per evitare di forzarle.

Aggiungere salsa di pomodoro appena sufficiente alla padella per coprire il fondo quando le salsicce sono cotte su tutti i lati.

Girare il fuoco a basso e coprire la padella. Cuocete le salsicce per almeno 30 minuti.

Inserire un termometro a lettura immediata nel centro della salsiccia più spessa, assicurandosi di non spingerla nella vaschetta calda. Le salsiccie Prok vengono fatte a 160 gradi Fahrenheit; le salsicce di tacchino sono pronte a 165 gradi Fahrenheit.