Olio di pesce e emicranie

Le emicranie sono dolorose e debilitanti e compromettono la vostra capacità di funzionare normalmente. L’olio di pesce, o gli acidi grassi omega-3, può contribuire ad alleviare alcuni effetti di questa condizione. Compresi l’olio di pesce nella vostra dieta può portare a diminuita frequenza, gravità e durata di emicrania.

Acidi Grassi Omega-3

Gli acidi grassi Omega-3 sono sostanze nutritive essenziali ottenute da fonti alimentari. Gli acidi grassi Omega-3 sono centralizzati nel cervello e sono importanti per lo sviluppo del cervello e il funzionamento cognitivo. Questi acidi grassi riducono anche l’infiammazione e il coagulazione del sangue, i livelli di trigliceridi e di colesterolo più bassi e la pressione arteriosa più bassa.

emicrania

La National Headache Foundation (NHF) riferisce che 29,5 milioni di americani soffrono di emicrania emicranica. Sintomi di emicranie includono dolore, di solito da un lato della testa, nausea, vomito, stanchezza, cambiamenti di umore, inclusi depressione e irritabilità, problemi di visione e sensibilità alla luce, al suono e agli odori. L’emicrania può essere preceduta da un’aura caratterizzata da disturbi visivi, vertigini e / o sensazioni di formicolio.

Le cause

Le emicranie iniziano come risultato dell’infiammazione dei vasi sanguigni nel cervello, innescata dal rilascio di determinate sostanze chimiche. L’Università di Maryland Medical Center considera diversi fattori per svolgere una parte nello sviluppo di emicranie emicranie. Tra questi è il rilascio di peptidi che possono irritare e dilatare i vasi sanguigni lungo il nervo trigemino nel cervello, anomalie nei canali di calcio, magnesio, sodio e potassio, bassi livelli di serotonina e magnesio e cambiamenti nei livelli di estrogeni durante i cicli mestruali.

Effetti dell’olio di pesce sull’emicrania

Gli acidi grassi Omega-3 possono avere un effetto positivo sull’incidenza e sulla gravità delle emicranie emicraniche. Ad esempio, uno studio condotto presso l’Università di Cincinnati ha scoperto che nove dei 15 pazienti affetti da emicrania che hanno preso supplementi di olio di pesce hanno registrato una diminuzione del numero e dell’intensità delle mal di testa. In uno studio simile del 2002 riportato nel “Journal of Adolescent Health”, i ricercatori hanno scoperto che l’olio d’oliva e l’aggiunta di olio di pesce portano alla diminuzione della frequenza, della durata e della gravità delle emicranie emicraniche.

Fonti di Acidi Grassi Omega-3

L’olio di pesce può essere ottenuto da fonti di cibo e integratori. Le fonti alimentari comprendono pesci d’acqua fredda, come il tonno, lo sgombro, le sardine, l’ippoglosso, l’aringhe e il salmone. Altre fonti includono noci, semi di soia, semi di lino e canola e verdure scure come spinaci, cavoletti di Bruxelles e verdi di insalata. Omega-3 può essere trovato anche in olio di pesce e supplementi di olio di semi di lino.

L’Università di Maryland Medical Center raccomanda agli adulti di consumare 1.250 mg di acido eicosapentaenoico (EPA) e acido docosahecsenico (DHA) al giorno, equivalente a due o tre porzioni di pesce a settimana. Le donne in gravidanza, le donne che allattano e i bambini non devono assumere integratori di olio di pesce, a meno che non siano indirizzati dal proprio medico.

Dosaggio