Quanto la cattiva alimentazione influenza lo sviluppo del bambino

La nutrizione detta più di un indice di massa corporea di una persona. L’alimentazione che un bambino riceve durante i primi anni di vita può influenzare la sua salute per gli anni a venire. L’alimentazione equilibrata è importante per lo sviluppo dei bambini perché i bambini necessitano di nutrienti specifici per prosperare e crescere. La cattiva alimentazione può derivare dalla mancanza di cibo e dall’eccesso di cibo, poiché l’alimentazione è più che semplice assunzione calorica. Lo sviluppo appropriato dei bambini si basa su una solida base nutrizionale, che include la giusta quantità di ciascun nutrimento.

Uno studio pubblicato nel “New England Journal of Medicine” dai medici H. Peter Chase e Harold P. Martin ha misurato i bambini che sono stati ricoverati in ospedale per la sopravvivenza durante il loro primo anno di vita. I medici hanno scoperto che questi bambini erano costantemente più piccoli di bambini che non avevano sperimentato la sottovalutazione, anche tre e quattro anni dopo. All’altra estremità dello spettro, l’Accademia di nutrizione e dietetica suggerisce che la cattiva alimentazione in forma di sovraesposizione può contribuire a problemi di peso più tardi nella vita di un bambino.

Uno studio del 2010 della rivista “The Journal of Nutrition” ha scoperto che i bambini di 2 anni di età non nutriti erano il 16 per cento più probabilità di fallire almeno un grado a scuola e entrarono in scuola più tardi dei loro controparti ben nutriti. Gli scienziati dietro lo studio hanno determinato che questo potrebbe ridurre il reddito di vita del bambino di circa il 10 per cento. Il comitato permanente delle Nazioni Unite per l’alimentazione dice che anche in situazioni lievi o moderate, la crescita stupefacente risultante dalla cattiva alimentazione è correlata a scarse prestazioni accademiche e alla diminuzione della capacità mentale.

La cattiva alimentazione può aprire la strada a questioni di sviluppo emotivo o psicologico. Il dottor Lawrence Wilson del Centro per lo Sviluppo ha studiato problemi psichiatrici in relazione all’analisi minerale dei campioni di capelli nei bambini. Alcuni minerali, come il calcio, hanno dimostrato di essere estremamente importanti per lo sviluppo emotivo. La ricerca di Wilson ha mostrato problemi emozionali di sviluppo legati all’autismo, all’iperattività, alla depressione, al disturbo bipolare, alla schizofrenia e all’ansia associati a alcuni squilibri nutrizionali.

Il dottor David E. Barrett, uno psicologo della Scuola medica di Harvard e il dottor Marian Radke-Yarrow, psicologo nazionale per lo sviluppo infantile dell’Istituto di salute, ha svolto una ricerca focalizzata sui problemi comportamentali nei bambini di 6-8 anni. La loro ricerca ha dimostrato che i comportamenti sociali erano ancora più suscettibili agli effetti negativi della povera nutrizione rispetto alle funzioni di apprendimento. I bambini dello studio che avevano una scarsa nutrizione durante il periodo critico di due anni dopo la nascita sembravano ritirati, meno attivi e meno utili delle loro controparti ben nutritissime.

Crescita fisica

Sviluppo e educazione intellettuale

Sviluppo emotivo e psicologico

Sviluppo comportamentale