Acido folico e batteri

La gente ha bisogno dell’acido folico per fare DNA e normali globuli rossi e il feto crescente deve farlo per lo sviluppo corretto del sistema nervoso. I batteri devono anche avere acido folico in modo da poter svolgere importanti funzioni all’interno della cellula. I batteri possono tuttavia produrre acido folico, mentre le persone non possono.

Acido folico

Sia gli esseri umani che i batteri hanno bisogno dell’acido folico per crescere. Mentre l’acido folico può attraversare la membrana di una cellula umana e entrare nella cellula, non può attraversare la parete cellulare dei batteri, secondo Charles Ophardt, Ph.D., professore emerito del Dipartimento di Chimica presso Elmhurst College nel “Chembook virtuale . “Così, i batteri devono fare il loro acido folico. Usano quindi l’acido folico per fare DNA, RNA e metionina. La metionina è un aminoacido che viene usato per produrre varie sostanze come la cisteina, un altro aminoacido e la S-adenosil metionina, una sostanza utilizzata in molte reazioni biochimiche.

Come i batteri fanno acido folico

I batteri fanno il proprio acido folico prendendo PABA, corto per l’acido p-aminobenzoico, e l’aggiunta di una sostanza chiamata pteridina per formare acido dihydropteroic. Quindi aggiungono acido glutammico per produrre acido dihidrofolico e utilizzare un enzima chiamato dihydrofolate reduttasi per fare acido tetraidrofolico, come spiegato da B. E. Nardell, Ph.D. Del Dipartimento di Farmacologia presso la Scuola di Medicina Ross di “Chemioterapia Antimicrobica”. Gli enzimi sono un tipo di proteine ​​che le cellule devono usare per fare una reazione andare abbastanza velocemente. L’acido tetraidrofolico è la forma di acido folico che le cellule batteriche necessitano.

Farmaci antibatterici e acido folico

Gli esseri umani non possono produrre acido folico perché non abbiamo gli enzimi necessari per farlo, e quindi dobbiamo ricavare nella dieta o negli integratori alimentari. Ciò significa anche che un tipo di medicinale che può essere utilizzato per combattere i batteri sono farmaci che interferiscono con la creazione di acido folico. Questo tipo di medicinale comprende i sulfonamidi e il trimetoprim, spiega Matthew Levison, MD, professore di salute pubblica presso l’Università Drexel in “Il manuale di Merck per i professionisti della sanità”. Gli sulfonamidi interferiscono con l’enzima di diidropteroato sintetasi, necessario per produrre acido dihydropteroic, mentre trimethoprim Interferisce con la dihydrofolate reduttasi.

Batteriostatico e battericida

I sulfonamidi sono batteriostatici, cioè interferiscono con la crescita dei batteri, ma non li uccidono, scrive Warren Levinson, MD, Ph.D., professore di microbiologia presso l’Università della California in “Revisione della microbiologia medica e dell’immunologia . “Così, i batteri possono crescere quando la persona con l’infezione batterica smette di prendere il farmaco di sulfonamide, a meno che le loro cellule del sangue bianco non li uccidano. Prendendo una sulfonamide insieme a trimetoprim uccide batteri, questa combinazione è chiamata battericida. I due farmaci uccidono perché lavorano in due diversi punti della via chimica che crea acido folico.