Esercizio fisico e sintomi di danni al nervo

I sintomi di danno del nervo non hanno bisogno di impedirti di esercitare, ma fanno alcuni limiti su quali esercizi è possibile e dovrebbero fare. I sintomi di danni al nervo possono includere la debolezza muscolare, il dolore, l’intorpidimento e il formicolio. Il danno del nervo può anche inibire la propriocepimento o la capacità di sentire la posizione e pertanto è più facile danneggiare se stessi esercitandoti senza rendersene conto. Il giusto tipo di esercizio, tuttavia, accoppiato con un’attenta attenzione al corpo mentre li esegui, può contribuire a ridurre i sintomi di danni ai nervi, in parte rallentando il processo di danno e aiutando a prevenire crampi, sprechi e paralisi. Vedere il medico prima di iniziare un nuovo regime di esercizi.

Esercizi a basso impatto come il nuoto, la bicicletta e il canottamento possono contribuire a ridurre i sintomi di danni al nervo senza rischiare ulteriori danni. Per ulteriori addestramento alla resistenza, considerate esercizi seduti e esercizi di addestramento di resistenza per parti del corpo non colpite da danni al nervo. Esercizi di stretching e tonificazione aiutano a migliorare la circolazione e ripristinare e mantenere la gamma di movimento. Gli esercizi di equilibrio sono utili per prevenire le cadute.

Le persone con danno nervoso ai piedi dovrebbero evitare gli esercizi di peso, come camminare o correre in quanto potrebbero causare lesioni ai piedi. Quelli con danno nervoso al cuore e ai vasi sanguigni, o neuropatia autonoma, sono a maggior rischio di attacco cardiaco da esercitazione faticosa e quindi più limitati nell’ambito degli esercizi che possono svolgere in sicurezza. Indipendentemente dalle parti del tuo corpo colpite da danni al nervo, dovresti sempre discutere con il medico qualsiasi esercizio che stai valutando prima di prenderli.

Con danno nervoso ai piedi, non eserciti mai a piedi nudi. Invece utilizzare scarpe da passeggio o scarpe da corsa con calzini che non sono troppo spessi o stretti, preferibilmente quelli che avvolgono l’umidità. Controllare le scarpe per le lacrime e le puncture così come le rocce o altri detriti prima di metterli sopra. Dopo l’allenamento, controllare i piedi per tagli, vesciche, rossore o gonfiore.

Le persone con danno nervoso dovrebbero sempre prendersi cura di includere esercizi delicati nella loro routine per riscaldarsi prima dell’esercizio fisico e raffreddarsi dopo per facilitare gradualmente il loro cuore e uscire dalla routine e evitare di sovraesercitare i muscoli. L’auto-massaggio è un altro modo efficace per favorire gentilmente la circolazione e la flessibilità muscolare.

Esercizi Beneficiali

Esercizi da evitare

Considerazioni sul piede

considerazioni generali